venerdì 14 marzo 2008

Goffredo Varaglia


29 marzo 1558
29 marzo 2008



Goffredo Varaglia dalle prigioni del Parlamento di Torino

“Non ho mai saputo cosa significhi credere come si deve, né cosa sia veramente il vangelo, né la grazia di Gesù Cristo, né la forza dello Spirito Santo, salvo che da due mesi in qua. Perché non avrei mai pensato che essere testimone della verità di Dio e difensore della sua causa sarebbe toccato a un simile verme di terra come me; né avrei mai pensato che il Signore delle vittorie avrebbe posto in un vaso di terra tanto grazia, bontà e misericordia. Ogni volta che sono stato davanti ai miei carnefici, mi pareva di essere loro giudice e che toccasse a loro aver paura di me, e a me essere testimone della salvezza… In questi conflitti ho capito che la fede non s’impara senza tribolazioni, siccome non si può trovare un Gesù Cristo nazareno senza croce. Chiedo dunque a tutti i fedeli, per l’amore di Dio e del suo Figlio Gesù Cristo, che preghino per l’accrescimento del suo vangelo. E siccome ha cominciato un’opera in me, non per alcun merito mio, anzi serrando i suoi occhi ai miei infiniti demeriti, si degni per la sua clemenza di portarla a compimento, fino all’ultimo sospiro della mia vita e goccia del mio sangue. Perché ribellarsi ad un Principe così grande e prezioso, o nascondere anche una sola sillaba della sua verità per paura della prigione o della morte, sarebbe il maggior sacrilegio, villania e torto che mai si possa fare al mondo. Continuiamo tutti a pregare per chi ci perseguita, anche se fino alla morte, e per chi ci aiuta con le preghiere a stare costanti.
12 gennaio 1558”








1 commento:

webmaster ha detto...

24-28 settembre 2008

Le valli degli eretici


Viaggi Solidali propone un viaggio di turismo responsabile in Piemonte alla scoperta dei luoghi dei Valdesi.
Il viaggio è organizzato con la collaborazione de:
- Il Barba, ufficio visite guidate della Fondazione Centro Culturale Valdese
- Popolo Migratore, associazione di guide naturalistiche
- Scopriminiera
- Forte di Finestrelle – ONLUS
- Agape Centro Ecumenico
Sabato: Arrivi e sistemazioni
Arrivo a Pinerolo e trasporto ad Angronga (900 mt slm).
Sistemazione presso il residence Vernè. Cena presso la locanda Il Pomo d’Oro.

Domenica: conoscere i Valdesi
Partecipazione alla funzione religiosa riformata che si svolge in uno storico luogo di culto dei Valdesi. Possibilità di scambiare alcune informazioni con la Pastora valdese. Accompagnati da una guida dell’ufficio turistico “il Barba” si affronterà la prima passeggiata sui sentieri degli eretici attraverso la Val d’Angrogna.

Lunedì: i Valdesi underground
Partenza in pulman per la Val Germanasca. Arrivo alla Miniera di Talco. Visita all’Ecomuseo Scopriminiera.
Visita al Centro Ecumenico Internazionale di Agape.

Martedì: le montagne degli eretici
Si salirà a piedi verso il vallone del Prà attraversando boschi di larice e pini cembri in una valle ricca di torrenti e cascate. Per tutta la giornata sarà a disposizione una guida naturalistica di “Popolo migratore”.

Mercoledi: le valli dello sterminio
Partenza in pullman per Finestrelle e visita al Forte San Carlo

www.vallivaldesi.com